Audit sulle Confezioni cinesi

Audit sulle Confezioni cinesi

Nel mondo della moda e del fashion, alcune attività a basso valore come alcune fasi della cucitura e dell'aggiunteria, sono svolte da lavoratori cinesi. Il processo sembra ormai irreversibile, tanto che nel distretto tessile di Prato circa l'80% delle aziende è a conduzione cinese. Questo proliferare deriva anche da una legislazione che non prevede l'attribuzione di responsabilità da parte delle case di moda. Solo Gucci e pochi altri hanno intrapreso un controllo dei subfornitori cinesi.

I controlli che Punto e Linea effettua per conto dei fornitori delle case di moda riguardano la presenza di personale registrato ed in regola con le norme sul lavoro (es. permesso di soggiorno, verifica delle ore lavorate, pratiche su assunzione e dimissione etc.), la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro (es. presenza Dvr aggiornato, verbali di formazione ed informazione ai lavoratori, schede valutazione dei maggiori rischi, presenza dispositivi antincendio, verifica periodica impianto elettrico etc.), gli ambienti di lavoro (pulizia, ordine, certificati di agibilità e autorizzazioni varie), l'ambiente (emissioni in atmosfera, scarichi idrici, valutazione rumore, gestione rifiuti.

Date

22 Gennaio 2015

Categories

Certificazione Sicurzza

Contatti

 Via Magellano, 10 Vicopisano (PI)

 +39-050-799004

 mail@puntoelinea.it

 Apertura : 09:00-18:00

 Sabato e Domenica: Festa

© 2017 Punto e Linea. All Rights Reserved. Designed By Alessandro Ancilotti

Search